www.miavalgranda.com

copyright @ Massimo Strumia - all rights reserved


instagram

Privacy Policy | Cookie Policy

Mia Valgranda

Laghi di Sagnasse

2021-08-07 09:56

Massimo Strumia

Trekking in Val Grande, valgrandedilanzo, alps, landscape, vallidilanzo, miavalgranda, canon italia, canon r6, www.miavalgranda.com, Canon RF 24-105mm f/4 L IS USM, alpine lake, sagnasse, rivotti, sentiero balcone,

Laghi di Sagnasse

Valerio Giraudo è un amico che, come me, viene in villeggiatura a Chialamberto da oltre 50 anni.Abbiamo una sorta di tacito accordo per il quale, ogni

Valerio Giraudo è un amico che, come me, viene in villeggiatura a Chialamberto da oltre 50 anni.

Abbiamo una sorta di tacito accordo per il quale, ogni estate, giochiamo almeno un'ora di tennis insieme. Siccome a tennis gioco benino, ne approfitto sempre per "tirarmela" un po'... Frasi come "Non so se posso giocare con un granata" oppure "Sei migliorato quest'anno? L'anno scorso non mi sono divertito molto" sono abituali nei giorni che precedono la nostra sfida.

Quest'anno, complici un'annata da dimenticare della Juve e un tennis che col passare degli anni è calato sensibilmente, ho deciso di mettere la questione in altri termini.

Alla sua domanda "Prenotiamo un'ora di tennis?" ho risposto che avrei accettato se lui mi avesse accompagnato in un'escursione in montagna. Detto e fatto.

In realtà a tennis avremmo giocato comunque ma non occorre che Valerio lo sappia!

Meta concordata per il nostro trekking sono i laghi di Sagnasse, un'escursione con partenza dalla bella borgata dei Rivotti (Groscavallo), che presenta circa 600 metri di dislivello.

La prima parte del trekking si dipana lungo il famoso "sentiero balcone", una mulattiera che si affaccia sull'alta Val Grande e offre scorci spettacolari.

e3a3126-1628321583.jpg

Arrivati ad un certo punto, un cartello indicante i laghi di Sagnasse ci segnala che dobbiamo abbandonare la larga mulattiera per affrontare un ripido sentiero che conduce ai laghi. Si tratta dell'ultima mezz'ora di sforzo per un trekking che in totale ci ha richiesto due ore di ascensione.

Procediamo verso il lago superiore di Sagnasse che si presenta in tutta la sua bellezza, con i bianchi eriofori (fiori alpini che crescono in prossimità di laghi e torbiere) a circondare le sue sponde. Tempo di scattare qualche foto e di gustare paste di meliga e torcetti delle valli di Lanzo, gentilmente offerti da Valerio e scendiamo al lago inferiore.

Questo lago, caratterizzato da una maggiore portata d'acqua, è ancora più bello dell'altro. Lungo le sue sponde si possono osservare le sanguinerole che nuotano in acqua bassa mentre in mezzo al lago si intravedono le bollate delle trote sui malcapitati insetti che si posano sul pelo dell'acqua.

e3a3145-1628321600.jpg
e3a3168-1628321615.jpg

Il rientro è veloce e alle 11.30 siamo già di ritorno a Chialamberto. Valerio sembra soddisfatto dell'escursione e mi dice che la bella scarpinata gli consentirà di godersi meglio e senza rimorsi un bel pranzo al ristorante Setugrino di Pialpetta.

Un bel modo per trascorrere una mattinata!

e3a3126-1628321689.jpge3a3145-1628321703.jpge3a3168-1628321718.jpge3a3177-1628321733.jpg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder